Love & Comics – Another Story

I consigli di Misaki

Oggi non posso fermarmi troppo da Hiro-kun, ho promesso a Misaki-kun di passare la serata con lui.

– Io vado, Hiro-kun. Ci sentiamo domani. Chiamami se hai bisogno.

– D’accordo Chiaki-chan. Matsuo-kun, grazie per essere venuto.

– Grazie a te per non avermi allontanato. D’altronde ci conosciamo poco.

– Torna pure quando vuoi con Chiaki-chan.

– Va bene. Ciao.

Hiro-kun mi sembrava più tranquillo di stamattina. Probabilmente Kaito-kun gli ha detto qualcosa che lo ha calmato. Però fa star male pure me questa situazione. Mi piacerebbe molto aiutarli ma cosa posso fare?

– Chiaki-chan, stai pensando a come potresti aiutarli, vero?

– Sì, ormai è una specie di chiodo fisso. Non riesco a pensare ad altro.

– Credo sia una cosa normale. Io non conosco bene Hanamori-kun come lo conosci tu, ma vederlo in quella situazione mi dà un dispiacere enorme.

– Continuo a dirgli che si risolverà, ma la prima a non credere a queste parole sono io. La madre di Hiro-kun è abbastanza gelosa del figlio. L’ho provato io stessa quando stavo con lui. Finché pensava fossimo amici andava tutto bene. Appena ha saputo che stavamo insieme ci ha creato mille problemi. Stavolta poi è ancora peggio.

– Ma da come si è comportata stamattina sembra che adesso le starebbe bene una relazione tra voi.

– Sì, ma le stava bene anche allora. Ma all’inizio, quando gliel’abbiamo detto, ci sono stati un casino di problemi. Poi finalmente ha accettato la nostra storia e si è messa dalla nostra parte.

– Quello che mi hai detto mi ha fatto pensare a una cosa. Non è che se conoscesse meglio Kurosawa-kun magari capirebbe che l’ha accusato ingiustamente? Ora come ora lei pensa che sia tutta colpa sua. Magari se parlasse con lui capirebbe che è lei a sbagliarsi.

– Non capisco. Non è quello che le ho già detto? Non mi sembra che abbia funzionato finora.

– Tu le avrai detto che si sbaglia, ma non penso che le abbia detto di andare a parlare con Kurosawa-kun o di sentire la versione di Hanamori-kun senza litigare. Secondo me è inutile che sia tu a spiegare le cose. Deve ascoltare direttamente Hanamori-kun e Kurosawa-kun.

Il suo discorso non fa una piega, ma il problema resta convincerla ad ascoltare Hiro-kun e Kaito-kun.

– Ma come si può fare per convincerla a parlare con loro?

– Si deve aspettare che le passi l’arrabbiatura e che si accorga di quanto sta male Hanamori-kun. Se vuole bene a suo figlio se ne accorgerà presto e allora forse le verrà il dubbio di aver sbagliato. In quel momento sarà facile convincerla.

– Sai che potrebbe funzionare? Aspetterò che si sia calmata e poi le dirò questa cosa. Grazie Misaki-kun. Sei il migliore. Come farei senza di te. Te l’ho già detto che ti amo?

– Sì, ma dimmelo ancora.

– Ti amo Misaki-kun.

– Anch’io ti amo Chiaki-chan.

Misaki-kun, spero che la tua idea funzioni veramente. Conoscendo la madre di Hiro-kun non sarà facile, ma forse non è così impossibile. Se si convince che quello che provano Hiro-kun e Kaito-kun è amore magari accetta il loro rapporto. Non ci resta che incrociare le dita e sperare in bene.