Yurukill: The Calumniation Games

Yurukill: The Calumniation Games

Una strana storia interpretata da doppiatori d’alta classe che sicuramente saprà intrattenervi.

Yurukill: The Calumniation Games Gameplay

Yurukill: The Calumniation Games Trama

Sengoku Shunju

è un giovane carcerato di 29 anni, che sta marcendo in prigione per un crimine che non ha commesso. Un giorno si trova rapito da una manica di strambi a partecipare, volente o nolente, in uno strano gioco mortale, appunto lo Yurukill.

Binko, una donna vestita con strane vesti cerimoniali e che nasconde il suo volto dietro una maschera di volpe, fungerà da conduttrice, offrendogli tutte le spiegazioni necessarie.

Portato su un’isola deserta dove è stato costruito un parco a tema, gli viene data come partner in questa avventura una giovane ragazza di 19 anni piuttosto taciturna, Rina Azami.

Come squadra, lui Prigioniero e lei Esecutrice, entreranno a Yurukill Land e affronteranno le strane attrazioni del posto.

Il ragazzo però rischierà la vita visto che gli è stato fatto indossare, mentre era privo di sensi, un collare con un meccanismo che potrebbe colpirlo in qualsiasi momento con un ago avvelenato se dovesse tentare la fuga.

A entrambi viene dato un device, lo Yurukill Passport, su cui potranno registrare informazioni utili da consultare in seguito, ma quello di Rina ha una funzione aggiuntiva, infatti ha un bottone per far scattare l’ago e uccidere il prigioniero se dovesse comportarsi male, tentare di farle del male o rifiutasse i suoi ordini.

Man mano la storia prosegue i dubbi continuano ad accumularsi, visto che sembra che chi ha incastrato Sengoku si trovi tra i partecipanti dello Yurukill!

Chi è la stravagante Binko, che fa da cicerone a Sengoku e alle altre squadre?

Chi è il vero assassino che ha fatto incolpare Sengoku?

Yurusu (perdono) or Kill? Come si concluderà questa storia?

Yurukill: The Calumniation Games Valutazione

Un gioco investigativo pieno di dialoghi e con dei giochini di ingegno, sparsi durante le investigazioni. Anche durante i dialoghi a volte ci verranno proposte delle scelte, che potremmo prendere per far andare il discorso in una determinata direzione.

Ci sono fondamentalmente quattro momenti basilari per ogni capitolo: i normali dialoghi, l’investigazione sul campo, il Maji-Kill Time e il BR mode.

Durante l’investigazione dovremo affrontare diversi puzzle, cercare di comprenderli e superarli raccogliendo indizi utili per le varie stanze dell’attrazione. In alto a sinistra ci sarà un piccolo riquadro che ci ricorderà in che stanza ci troviamo.

Nel Maji-Kill Time rischiamo il game over, rispondendo alle domande del personaggio Escutore, quindi dovremo stare bene attenti a cosa dire e come dirlo, per non far arrabbiare ulteriormente il nostro interlocutore, sfruttando gli indizi scoperti per provare la nostra innocenza.

Infine il BR mode è la modalità più strana, infatti i personaggi entreranno i delle capsule dove gli verrà fatto indossare un visore per la realtà virtuale e si scontreranno in uno shoot ‘em up verticale, sfruttando il quale, sempre assieme agli indizi che abbiamo trovato, possiamo convincere l’Esecutore della nostra buona fede.

Un’esperienza piuttosto inusuale! XD

Il gioco è in inglese con parlato giapponese, il che ci permette di godere appieno della splendida interpretazione da pazza di Romi Park (Hange Zoe in Shingeki no Kyojin, Edward Elric nelle serie animate e film di Fullmetal Alchemist, Temari nelle serie animate e film di Naruto/Boruto, Ren Tao nelle serie animate di Shaman King, Angelina Dureless  in Kuroshitsuji, Ragyou Kiryuin in KILL la KILL, Loran Cehack in Turn A Gundam) nei panni della misteriosa Binko.

Il videogioco è pubblicato da Nis America per Nintendo Switch, PlayStation 5, PlayStation 4 e Steam al prezzo di 59,90 €.

Consigliato ai fan dei giochi investigativi.

Yurukill: The Calumniation Games Voti

Trama: 3,5/5Gameplay: 3,5/5Musiche: 3,5/5Animazioni: 3/5Adattamento: 4/5