waterweed canzone di Kindom
Laband waterweed

Waterweed pubblica Deep Inside dall’anime Kingdom

Fin dai primi anni 2000 i waterweed sono stati pionieri della scena screamo e post-hardcore giapponese. Lo screamo (noto anche come skramz) è un sottogenere della musica emo emersa nei primi anni ’90. Combina un cantato aggressivo con dinamiche e dissonanze sperimentali. La band pubblica il 12 maggio 2021 il singolo Deep Inside dall’anime Kingdom e la raccolta Deep Inside + Unknown Best. La raccolta contiene 15 pezzi tra cui la sigla finale del popolare anime Kingdom. Assieme alla nuova canzone esce il video musicale.

Deep Inside sigla dell’anime Kingdom, music video

Quando la più recente stagione di Kingdom è uscita in Giappone nell’aprile del 2020 con Deep Inside come sigla finale, i waterweed hanno iniziato ad essere di tendenza su Twitter, portando una nuova ondata di attenzione per questa band pionieristica.

Tuttavia, proprio mentre i waterweed si preparavano a salire verso nuovi picchi di successo, il Covid-19 ha colpito il mondo, costringendoli a cancellare tutti i progetti per concerti e pubblicazioni. Un anno difficile per loro come per tanti colleghi artisti.

Kingdom è un anime tratto dal manga di Yasuhisa Hara e prodotto dallo Studio Pierrot. La messa in onda di Kingdom è stata nel 2020 temporaneamente messa in pausa a causa della pandemia. La serie è finalmente tornata in onda nella primavera del 2021. Prodotta in un mondo che stava iniziando la lotto contro la pandemia, la storia vede i personaggi che affrontano una grossa avversità, la più grande mai incontrata. Il testo di Deep Inside è perfetto per questo argomento.

L'anime giapponese Kingdom
©Yasuhisa Hara/Shueisha,Kingdom Project

I testi di Deep Inside

Tradotto in italiano il testo include frasi come “Quando incontri momenti difficili guarda avanti e puoi sconfiggere il dolore” e “Abbiamo perso così tanto, ma proprio per questa ragione dobbiamo sorridere”. Questi testi ritraggono il sentimento di combattere contro un ostacolo insormontabile, con il titolo a richiamare il raggiungimento delle profondità del proprio cuore.

“Prima che la balena possa librarsi nel cielo deve prima tuffarsi nel profondo, sotto le onde.
Sconfiggere l’età e la forza di gravità. Una lama così tagliente che non può essere bucata dalla luce.”

Strano ma vero, mentre la canzone sembra ricca di riferimenti alle sfide poste dal Covid-19, è stata scritta prima che la pandemia cominciasse.

waterweed

I waterweed hanno evoluto il proprio suono nel corso del loro viaggio musicale, iniziato con radici ben piantate nell’hardcore melodico. Ben prima dell’affermarsi di genere come il post-hardcore o lo screamo, sono stati tra i leader della scena giapponese. Abbracciati dalla scena hardcore asiatica, hanno portato i loro concerti in Asia e firmato un contratto con l’etichetta hardcore inglese Lockjaw Records, con uscite regolari nel Regno Unito. Nel 2018 un tour europeo ha toccato cinque nazioni: Regno Unito, Francia, Paesi Bassi, Repubblica Ceka e Germania, con apparizioni al Manchester Punk Festival in Inghilterra e al Burning Ramp Festival in Germania. Deep Inside sigla dell’anime Kingdom darà loro la notorietà mondiale che si meritano, facendoli conoscere anche in Italia.

Il gruppo Jrock waterweed
L’energia dei waterweed si apprezza dal vivo

Dal vivo

Una band da sempre dedita ai concerti dal vivo, i waterweed volto mostrare la loro passione ed il supporto per i locali di musica giapponese, che molto hanno sofferto e ancora soffrono per la pandemia. Attraverso l’iniziativa Pay For The Future Now (paga ora per il futuro) hanno raccolto circa 2,5 milioni di yen (circa 25.000 euro) in prevendita biglietti a favore di 22 locali musicali in tutto il Giappone, in un periodo in cui il supporto economico diventa fondamentale. Nel 2021, restrizioni permettendo, hanno in programma 26 concerti in Giappone, in attesa di riprendere il tour mondiale.

La raccolta Unknown Best

Dato che i waterweed considerano la musica come l’arma più forte anche nei tempi più tetra, la compilation Deep inside + Unknown Best è un’opera che ha la forza di toccare i cuori.

Un album ricco di gemme nascoste, una raccolta di una band di harcore melodico travolgente e profonda, coinvolgente e fresca.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/bGokF7DmWBg” title=”YouTube video player” frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; clipboard-write; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe>

Anzichè arrendersi o cercare di dare la colpa a qualcuno o qualcosa nel bel mezzo di un disastro, l’album trasmette la forza che viene dal resistere, dall’affrontare sé stessi, dal prendere uno strumento ed iniziare a suonare o cantare.

E’ facile credere di poter essere solidi senza venire portati via dal tempo. Ma a volte dobbiamo fare esperienza dei momenti difficili per apprezzare il valore dell’essere determinati. Sintonizzatevi per ascoltare il suono profondo e fresco di una band che riesce a trovare qualcosa di immutabile in un mondo mutevole. E che magari porterà un po’ più di J-Rock in Italia.

La band metal giapponese waterweed
La band waterweed in concerto

Nuovo singolo + best-of album: ‘Deep inside + Unknown best’

Tracklist:

  1. Deep inside
  2. 10 years
  3. Dead Joke
  4. Still awake
  5. All Our Wishes
  6. No pride in them
  7. Landscapes and Memories
  8. Bitterness
  9. Beyond the ocean
  10. Boring talk
  11. July 31
  12. In my veins
  13. Music is Music
  14. The last goodbye
  15. Grateful song

Link

Deep inside + Unknown best
Sito web ufficiale
Pagina Instagram (dove a volte suonano live in acustico)

Silvio Franceschinelli (DJ Shiru)
Vive qua e là, tra i vari Paesi che frequenta regolarmente il Giappone è uno di quelli che più gli rimane nel cuore. In Italia contribuisce a fondare l’associazione Ochacaffè di cui è il responsabile eventi, dirige la scuola di lingue Il Mulino e coordina le sezioni palco e Giappone di festival quali il Napoli Comicon, il Festival del Fumetto di Novegro, il Be Comics a Padova, ecc. Creatore del progetto artistico K-ble Jungle.