DJ Shiru e le KJ Girls
A sinistra Valeria e a destra Gaian, DJ Shiru in centro

Intervista alla KJ Girl Valeria

Valeria è una delle più recenti artiste entrate nel gruppo delle KJ Girls, ha dato prova delle proprie qualità a Etna Comics 2024 ed è stata scelta come uno dei volti immagine del palco Comicon a Bergamo, dove salirà come una delle co-presentatrici a fianco di DJ Shiru, ballerà nella Teen Forever Fiesta e canterà qualche pezzo a sorpresa qua e là. L’abbiamo intercettata qualche giorno prima dell’evento per una chiacchierata, in cui chiediamo alla KJ Girl Valeria qualcosa in più sulla sua carriera.

Nanoda: Puoi raccontarci come hai iniziato la tua carriera nel mondo dell’arte e quale disciplina è stata la tua prima passione?

Valeria KJ: La mia prima passione è stata assolutamente la musica. Appena imparato a leggere e scrivere, “giocavo” a scrivere e comporre canzoni con una vecchia pianola con basi midi. Poi, alle medie, è venuto il turno della chitarra e delle prime band (in cui io ero la cantante e chitarrista).

KJgirls le KJ Girls al festival comics
Valeria, in centro, con le KJ Girls Gaia a sinistra e Melissa a destra

NN: In quale ordine di preferenza metteresti le attività che hai svolto ad Etna Comics 2024, ovvero la danza, la presentazione sul palco, il canto e la parte organizzativa, se ne hai avuta?

VKJ: Non ho avuto molta parte organizzativa, se non di assistenza a quel che succedeva sul palco, ma potrebbe essere interessante. Tra le attività che svolgo come KJ Girl ai festival di cultura pop è difficile proporre una classifica, ma ci provo:

  1. Canto
  2. Danza
  3. Presentatrice sul palco

NN: Qual è la sfida più grande che hai affrontato nel lavorare in un mondo complesso come quello dei festival di cultura pop?

VKJ: Resistere alla tentazione di comprare ogni singolo oggetto in vendita durante le mie pause.

NN: Da dove trai ispirazione per le tue canzoni e come si sviluppa il tuo processo creativo?

VKJ: Da scene di vita vissute (da me o da persone a me vicine) ma provo anche ad immaginare situazioni ed esperienze mai vissute e scrivere di esse come se fossero realmente accadute. Il mio processo creativo è piuttosto lungo, poiché non sarò mai contenta e soddisfatta al 100% del risultato. Inizia spesso da delle note al pianoforte. Attorno, aggiungo piano piano tutti gli altri strumenti (chitarra, batteria, archi, sintetizzatori ecc.). Le parole vengono poi da sé.

Valeria De Luca cantante
Valeria De Luca, non solo cantante e ballerina ma anche modella!

NN: C’è una disciplina, tra le attività che ancora non hai provato, che senti più vicina al tuo cuore? Se sì, quale e perché?

VKJ: Suonare il violino, la viola, il basso e la batteria. Perché adoro il loro sound. Vorrei anche provare a fare la DJ. Perché adorerei fare ballare la gente e scegliere la musica giusta al momento giusto.
Per quel che riguarda lo sport, proverei l’ippica, perché adoro gli animali e amerei fare un’attività che mi permettesse di stare sempre a contatto con loro.
Vorrei poi saper disegnare. Poiché non so farlo ma mi sarebbe piaciuto molto.

NN: Come influiscono le tue esperienze di danzatrice sulle tue performance come cantante e presentatrice?

VKJ: Sicuramente aiutano a mantenere il ritmo e ad essere più sciolta nei movimenti. Aiutano anche nel tenere un palco ed intrattenere il pubblico. Poi, capita molto spesso che la danza ed il canto si uniscano in modo così naturale che faccio l’uno o l’altro anche quando non dovrei: come canticchiare le parole di una canzone durante una performance di ballo o muovermi troppo durante una performance di canto (con il risultato di non dare il massimo per via del fiatone).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valeria De Luca (@xvalerierose)

NN: Come è stato il tuo percorso per diventare una KJ Girl, e cosa vorresti portare come artista dentro questo progetto?

VKJ: Ho mandato il curriculum e qualche foto, e sono stata selezionata. Il mio percorso ha mosso i suoi primi passi all’Etna Comics, dove mi sono divertita davvero un mondo. Vorrei portare la mia passione per la cultura asiatica e pop in generale, per la musica e per le altre arti.

NN: C’è un artista o un’esperienza specifica che ha avuto un impatto significativo sul tuo percorso artistico?

VKJ: Talmente tanti (e tutti così diversi fra loro) che è quasi impossibile farne una lista di poche righe. Ma tra i più importanti vi sono sicuramente: Avril Lavigne, Lana del Rey, Billie Eilish, Leona Lewis, The Veronicas, Britney Spears, Dua Lipa, Linkin park, 30 seconds to mars,  Elisa, Hanz Zimmer, Franco Battiato ecc.

NN: Sei mai stata a Comicon e cosa ti aspetti?

VKJ: No, mai stata ma mi aspetto una grande organizzazione, tantissimi artisti e tante attività. Sarò anche giuria del contest di danza K-Pop, una grande emozione! A Etna Comics c’erano le finali europee del K-Pop Dance Fight Fest, uno spettacolo degno dei veri ballerini coreani!

Link

Profilo personale di Valeria KJ su Instagram
K-ble Jungle su Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da K-ble Jungle (@kblejungle)

Conosciamo un’altra KJ Girl: Chiara Cerni