TANABATA e TORONAGASHI a Treviso – 10 Luglio

Tanabata (in giapponese “Sette notti”) è una tradizionale festa giapponese, che cade il 7 luglio di ogni anno, quando le stelle Vega e Altair si incrociano nel cielo.

La festa è legata ad una leggenda popolare di origine cinese, di cui esistono diverse varianti. Secondo la storia nel cielo vivevano a Ovest gli uomini e a Est le divinità; il pastore Hikoboshi (la stella Altair) e la dea Orihime (la stella Vega) si innamorarono e si sposarono in gran segreto contro la volontà del padre della dea. Ebbero anche due figli, un maschio e una femmina. Quando il padre lo venne a sapere allontanò i due sposi, riconducendo la figlia nella terra degli dei e, per evitare il ricongiungimento, creò un fiume celeste, la Via Lattea. I due ne soffrirono moltissimo e alla fine il padre di Orihime finì commosso dalle tante lacrime versate e accordò che potessero rincontrarsi, ma solamente una volta l’anno, la settima notte del settimo mese.

In questa occasione in Giappone si usa scrivere un desiderio, o una poesia, in un foglio verticale, il tanzaku, da arrotolare intorno ad un ramoscello di bambù.

A partire da venerdì 10 luglio, durante il festival NIPPONBASHI D’ESTATE, tutto questo accadrà anche a Treviso.
Per tre giorni, tutti avranno la possibilità di rendere concreti i propri desideri: basterà scrivere i propri sogni e attendere la fine del Tanabata, domenica sera alle 21 quando si svolgerà il TORONAGASHi , la notte delle lanterne, solo allora i desideri potranno diventare realtà!

La suggestiva zona dei Buranelli, nel pieno centro di Treviso, diventerà sede di un evento magico creato per la realizzazione dei desideri espressi. Sulle rive del fiume Botteniga si faranno scivolare centinaia di lanterne* accese contenenti i tanzaku scritti durante il fine settimana, attraverso questa pratica i desideri illumineranno la città prima di andare in cielo per essere esauditi.